video
03:57

Il 2021 si è chiuso con l’elezione, o meglio rielezione, di Enrico Lupi a presidente della Camera di Commercio Riviere di Liguria. Un segno di continuità rispetto a quanto fatto negli ultimi anni dall’ente, ma anche di volontà di migliorare.

Con lo stesso Lupi abbiamo delineato prospettive e progetti della Camera per il 2022, pandemia permettendo: “C’è stata grande soddisfazione con coesione e unità visto il numero e l’espressione dei votanti – esordisce il presidente. La preoccupazione per il periodo è forte, ma credo che il 2022 ci possa portare fuori dal problema con la progressione dei vaccini e l’evoluzione pandemica che attualmente vede una larga diffusione, ma minore letalità. Vedo quindi prospettive positive per l’anno appena iniziato”.

Per ciò che concerne i progetti Lupi spiega: “Per prima cosa completeremo la squadra. Poi puntiamo a una maggiore diffusione e distribuzione delle risorse oltre che all’intercettazione del Pnrr. Un ruolo fondamentale avrà la digitalizzazione per garantire alle imprese di essere al passo con i tempi e il sostegno a quei settori, come discoteche e sale da ballo, che al momento non possono operare”.

Conclusione dedicata al turismo: “La pandemia, nella sua negatività, ha però fatto riscoprire i territori e credo che anche nel 2022 si proseguirà su questo trend con un turismo che sarà ancora prettamente nazionale interno e che le nostre imprese sapranno trattenere”.

Articolo precedentePillola anti-covid, 1080 confezioni destinate alla Liguria consegnate al San Martino: 140 destinate all’Asl1
Articolo successivoIl Sottosegretario Costa visita l’Asl1. “Numeri bassi di vaccinati in questa provincia. Dal 10 gennaio altre restrizioni senza greenpass ma scuole aperte in presenza”. Picco epidemico previsto a fine gennaio