Torna la classifica settimanale con le notizie più viste su Riviera Time.

[CLICCA SULL’IMMAGINE PER VEDERE LA NOTIZIA]

10

Enrico Ioculano, ex sindaco di Ventimiglia oggi consigliere di minoranza, commenta la mancata discussione sulle pratiche a favore delle attività della città di confine, messe in difficoltà dal coronavirus, con tanto di abbandono dell’aula da parte dell’opposizione.

9

Lunedì scorso è ripartito il mercato di Taggia e questa volta al suo completo con tutte le tipologie di merci. Dopo la riapertura dei banchi degli alimentari, avvenuta lo scorso 20 aprile, lunedì i titolari di posto fisso sono tornati nuovamente a lavorare in un mercato rinnovato per rispettare le regole imposte a causa del Covid-19.

8

Cala l’epidemia in Liguria, il governatore Toti commenta: “Testimonianza che le riaperture non sono state fatte a caso. Domani nuova ordinanza per i nidi e centri estivi.”

7

Il sindaco di Borgomaro, Massimiliano Mela chiede nuovamente l’installazione di uno sportello Atm “C’è necessità di un punto prelievo in valle.”

6

Ad una settimana dalla riapertura, lunedì scorso ci siamo fatti spiegare da Rossella Pruneti e Dennis Giusto come cambia l’allenamento in palestra a seguito delle nuove misure imposte per contrastare la diffusione del Covid-19.

5

Circa 150 persone a Sanremo hanno risposto all’appello del Movimento Imprese Italiane fissato lunedì scorso alle 20 per celebrare un simbolico funerale delle imprese.

4

Sanremo, il Comune prende provvedimenti per evitare assembramenti nelle ore della movida: ecco tutte le misure previste nell’ordinanza.

3

Il sindaco di Ventimiglia Gaetano Scullino replica all’ex primo cittadino – ora consigliere di opposizione – Enrico Ioculano, che ai nostri microfoni ha definito il primo anno di amministrazione Scullino “un anno fatto di poco, senza una pratica portata avanti con successo.

2

Tra le attività che soffrono di più e che lo dovranno fare ancora per chissà quanto tempo ci sono le discoteche. Almeno a breve termine, non sono previste riaperture e nemmeno bozze di linee guida cui attenersi.

1

A Tenda e a Roquebrune due ciclisti francesi perdono la vita. Una caduta nel Roya ed un malore le cause dei decessi. I due drammatici incidenti sono accaduti lo scorso venerdì.