Taggia, riparte il mercato settimanale: "Soddisfatti. Grazie ai cittadini per il rispetto delle regole"

Riparte oggi il mercato di Taggia e questa volta al suo completo con tutte le tipologie di merci. Dopo la riapertura dei banchi degli alimentari, avvenuta lo scorso 20 aprile, oggi i titolari di posto fisso tornano nuovamente a lavorare in un mercato rinnovato per rispettare le regole imposte a causa del Covid-19.

Dopo il vaglio di diverse location, il Comune insieme alle associazioni di categoria sono riusciti a mantenere il mercato nel centro di Arma di Taggia. È stato però necessario disporre i banchi su un unico lato allungando quindi la superficie e dovendo spostare diverse bancarelle. Solo così è stato possibile ampliare lo spazio per i clienti evitando assembramenti e dando la possibilità di rispettare il distanziamento sociale.

“Siamo soddisfatti. Avevamo tante preoccupazioni sotto diversi punti di vista: innanzitutto quello occupazionale perché c’era la necessità per tanti di ricominciare a lavorare. Il mercato come era in origine non dava le garanzie necessarie per ripartire,” spiega il sindaco Mario Conio.

“Ringrazio l’assessore al Commercio Chiara Cerri, gli uffici comunali e le categorie degli ambulanti perché abbiamo fatto un grande e incisivo lavoro in pochissimo tempo. Abbiamo trovato una soluzione che permette un mercato in ordine e sicuro. Ringrazio anche i cittadini per il rispetto delle regole,” aggiunge il primo cittadino.

L’assessore Cerri commenta: “L’esperimento di oggi è funzionato bene. Ci sono piccoli accorgimenti che dovremo prendere per il prossimo lunedì, ma siamo molto soddisfatti. L’obiettivo era far ripartire i commercianti il prima possibile.”

Nell’aria mercatale sono stati predisposti cartelli con tutte le indicazioni da seguire: dall’utilizzo delle mascherine al lavarsi le mani, mantenere la distanza sociale, ecc. I commercianti hanno l’obbligo di mascherina e hanno messo a disposizione guanti e gel igienizzante.

Le interviste all’assessore Cerri e al sindaco Conio sono visibili nel video-servizio realizzato da Riviera Time.