video

“Abbiamo deciso di dare un acconto del 40% dei salari del mese di ottobre in modo di sopperire alla mancanza degli stipendi di settembre che erano stati bloccati”. Ad annunciarlo a Riviera Time è Giovanni Barbagallo che, da questa mattina, è ufficialmente il nuovo presidente di Riviera Trasporti.

Un primo atto per andare incontro ai lavoratori dell’azienda che eredita dall’ormai ex numero uno Riccardo Giordano e che versa in una situazione economica, come noto, molto complessa con un buco di bilancio di diversi milioni.

Con la collega di cda Sara Lercaro, il terzo componente è in attesa di nomina ufficiale, cercherĂ  di risollevare l’azienda di trasporto pubblico e sistemarne, per quanto possibile, i conti.

“Ho ricevuto questa proposta dal presidente della Provincia e l’ho accettata consapevole della situazione finanziaria – spiega Barbagallo. Insieme ai proprietari dell’azienda e ai lavoratori cercheremo di fare di tutto per portarla avanti e dare il servizio all’utenza”.

Di ieri la manifestazione dei lavoratori per il blocco dello stipendio, poi risolto: “C’è stato un equivoco sulla convocazione fatta dal tribunale in seguito alla richiesta di concordato – afferma il neo presidente. Le maestranze sono entrate un po’ in agitazione, ma abbiamo incontrato i sindacati, anche con il presidente uscente Giordano che ringrazio, e questa mattina abbiamo dato una prima risposta con un acconto del 40% sullo stipendio di ottobre. Questo è un primo passo cercando poi di normalizzare i rapporti e di seguire bene la vicenda dal punto di vista giudiziario”.

Articolo precedenteArea Sanremo 2021: quest’anno saranno 20 gli artisti emergenti che vinceranno il concorso. 4 di loro accederanno alla serata finale di “Sanremo giovani”
Articolo successivoPoste Italiane ricerca portalettere in provincia di Imperia