Nella parrocchia di Nostra Signora del Rosario nel quartiere di Baragallo a Sanremo è stato allestito un presepe particolarmente caratteristico.

Il presepe ha fatto un po’ di strada per raggiungere la parrocchia: è stato infatti costruito in Svizzera da Nazzareno Scaramozzino, che dal 2013 costruisce presepi per passione.

Per realizzare il presepe ospitato a Baragallo ci è voluto più di un mese e sono stati utilizzati diversi materiali tra cui polistirolo, juta, legno, gesso, stoffa, das e colori acrilici. Il risultato finale è l’unione di due rappresentazioni separate, assemblate poi durante l’allestimento da Ernesto Porri e Mauro Parrini.

Una delle due installazioni è di tipo orientale, che si distingue per un ambiente semi-desertico, un villaggio di case beige con il tetto a forma di cupola. Gli elementi naturali sono pochi, manca il tradizionale muschio che si trova invece nel presepe tradizionale, lasciando spazio alle palme.

Il presepio è giunto alla parrocchia di Nostra Signora del Rosario grazie al Signor Nazzareno che ha deciso di donarlo alla famiglia di Fiorenzo Revelli e Monia Manti e che, volendo dargli una collocazione appropriata, si sono rivolti al parrocchiano della chiesa di Baragallo, Sandro Revelli. Con l’aiuto e l’appoggio del parroco Don Diego, il presepe è stato collocato in fondo alla chiesa.