ESTATE - Riva Ligure il bilancio del sindaco Giuffra sull'estate 2020mp4

Riva Ligure si appresta a vivere l’ultima parte di questa, quantomeno turbolenta, estate 2020. Da un lato il conforto di un mese di agosto con numeri turisticamente positivi, dall’altro l’inevitabile preoccupazione data dal Coronavirus che, per ora, nonostante la cittadina rivierasca sia Covid free da qualche mese, non molla la presa.

Abbiamo fatto il punto della situazione con il sindaco Giorgio Giuffra: “È stata un’estate che abbiamo vissuto con molta prudenza, ma allo stesso tempo cercando di portare quell’entusiasmo doveroso per la stagione che stiamo vivendo. Alzeremo il limite dell’attenzione cercando di prendere tutte le precauzioni necessarie per affrontare un’eventuale seconda diffusione del contagio”.

Qual è la sua posizione in merito alla nuova ordinanza ministeriale che obbliga all’utilizzo della mascherina nella fascia serale?

“Per quanto mi riguarda sono assolutamente favorevole – dice Giuffra. Ero stato tra quei sindaci che avevano lasciato la mascherina obbligatoria nel centro storico, a prescindere dalla nuova ordinanza del ministro Speranza. Riva Ligure in questo momento è assolutamente Covid free, così come lo è da oltre tre mesi e mezzo, però questi dati non ci devono far perdere di vista l’obiettivo finale: arrivare a metà settembre, quando ci sarà la riapertura delle scuole in maniera più sicura possibile. Proprio per questo abbiamo affrontato in questi giorni due cantieri importanti per scuole medie ed elementari per oltre 70mila euro”.

Sui numeri turistici di ferragosto: “Le presenze di agosto sono in linea con quelle degli altri anni – dice il sindaco. Abbiamo cercato di mantenere alto il livello dei servizi con eventi e spiagge a norma coccolando i nostri turisti per farli sentire più al sicuro possibile”.

Nel video servizio di Riviera Time l’intervista al sindaco Giorgio Giuffra.