Generazione Concato

“Che domenica bestiale
la domenica con te
ogni tanto mangio un fiore
lo confondo col tuo amore
com’è bella la natura e com’è
bello il tuo cuore.”

 

Arduo compito competere con Fabio Concato, ma ci proverò lo stesso, sperando di non incorrere in figuracce. Cercherò, attraverso questo blog, di raccontare la domenica di persone comuni e di personaggi più conosciuti. Chiederò loro aneddoti e passioni. Li provocherò con simpatia, senza mai scadere nella volgarità.

Mi piace pensare ad una rubrica frizzante che faccia venire voglia al lettore di tornare a leggermi la settimana seguente. Sia chiaro che, sebbene, fin dall’infanzia, la scrittura sia l’unico gesto quotidiano che riesca a trasmettermi tranquillità, non ho la pretesa di migliorare il mondo con le mie “interviste”. Non fosse così, sarei davvero un pazzo. Anche perché non sono un giornalista e nemmeno saprei come diventarlo, ma semplicemente un individuo alquanto curioso. Ho il desiderio di domandare agli altri cosa pensino delle loro domeniche.

Le mie, ad esempio, sono dedicate alla famiglia, agli affetti, agli amici, al calcio dilettantistico. Per la serie, non c’è nulla di più bestiale che la normalità. Ma, dopo sei giorni di impegni frenetici, non c’è da meravigliarsi. Si ci accontenta delle cose più semplici e più banali, che in realtà sono anche le più vere e le più liete.

Ci incontriamo presto. Molto presto.

 

Un sorriso,
Giorgio Giuffra

 

Articolo precedenteI rischi della ‘generazione social’
Articolo successivoVilla Faravelli, magica cornice dell’arte