video

La città di Ventimiglia si avvicina a passo spedito verso l’appuntamento elettorale del 26 maggio. I ventimigliesi saranno infatti chiamati a rinnovare il Consiglio comunale e a votare il nuovo sindaco che guiderà la città per i prossimi 5 anni.

Tra i candidati alla carica di primo cittadino anche l’ex sindaco Gaetano Scullino appoggiato dalla coalizione di centrodestra di cui la Lega è colonna portante.

Oggi Andrea Spinosi, segretario cittadino del partito e capogruppo della lista della Lega alle vicine amministrative, ci racconta la sua visione di città: una Ventimiglia al passo con i tempi e sempre più incline al turismo internazionale e agli investimenti privati.

“Il futuro di Ventimiglia passa dalla sinergia tra il commercio e le nostre bellezze ambientali, architettoniche, storiche e turistiche,” spiega Spinosi.

“Dai Balzi Rossi a ovest, al Teatro Romano ad est, la città ha una serie infinita di bellezze: i giardini Hanbury, il Forte dell’Annunziata, la città medievale, le nostre spiagge e non dimentichiamoci delle frazioni arroccate tra cielo e mare che vale la pena visitare.”

Nella video intervista il segretario della Lega spiega come questa incredibile offerta turistica dovrà in futuro fare sistema con l’offerta commerciale della città di confine famosa in tutto il mondo per il suo mercato e i suoi negozi.

“Oggi abbiamo un flusso di clientela soprattutto per quanto riguarda gli alcolici, i tabacchi, il mercato, la frutta e la verdura. Rivalutando le bellezze di Ventimiglia saremo in grado di attrarre turisti che oggi non vengono a Ventimiglia. Turisti internazionali e che amano la natura, la storia. Una volta qua, potranno poi godere anche dell’offerta commerciale e viceversa,” chiarisce Spinosi.

“In tutto questo si inserisce il nuovo porto di Cala del Forte partito proprio durante l’amministrazione Scullino di cui facevo parte,” aggiunge.

“L’obiettivo – prosegue – non è solo quello di portare visite e presenze, ma anche di creare posti di lavoro. Investitori e privati devono essere invogliati ad aprire attività, alberghi e molto altro.”

Sempre sul tema del lavoro Spinosi spiega: “Un’altra fondamentale opportunità è la Zona Franca Urbana che noi abbiamo fatto sempre con la passata amministrazione Scullino. Recentemente la Regione ha finanziato il progetto con altri 5 milioni di euro. Grazie a questo strumento di cui possono usufruire le attività di una vastissima zona della città si possono avere importanti sgravi fiscali invogliando, così, gli investimenti di chi vuole seriamente aprire un’iniziativa a Ventimiglia. Inoltre la vasta zona ferroviaria del Parco Roja (crocevia tra Costa Azzurra, Liguria e Basso Piemonte) sarà importantissima per il futuro della città. Credo che Ventimiglia abbia tutte le carte in regola per rilanciarsi a livello nazionale e internazionale, facendoci uscire dal pantano nel quale siamo finiti con l’amministrazione Ioculano.”

Nell’intervista Spinosi parla anche di come risolvere una volta per tutte l’annoso problema della viabilità.

 

Messaggio elettorale