Primo piano - natale casinò chiuso battistotti

Le speranze erano minime, se non nulle, ma con la firma ieri sera del cosiddetto ‘dpcm Natale’ è arrivata la conferma definitiva. Nonostante l’impegno della direzione, del Comune, della Regione e l’interessamento dei sindacati, il Casinò di Sanremo non aprirà nelle festività natalizie.

“La situazione sanitaria è grave, ne prendiamo atto. A noi questo sacrificio costa un po’ di più perché oltre a interessare il Casinò, interessa anche la città e l’intero comparto turistico,” commenta Adriano Battistotti, presidente della casa da gioco sanremese.

Il Casinò, riaperto per qualche mese dal 16 giugno, è ora chiuso al pubblico dal 24 ottobre. “Decisione incomprensibile se teniamo conto di tutte le precauzione prese per la sicurezza dei lavoratori e dei clienti: mascherine, termo scanner all’entrata, divisori in plexiglass tra una postazione di gioco e l’altra, oltre 300 telecamere a circuito chiuso per controllare il comportamento del pubblico e dei dipendenti, e molto altro.”

Tutte misure che hanno permesso, nei circa 4 mesi di apertura, di non registrare alcun caso di contagio, né tra i clienti, né tra i dipendenti, né tra i fornitori. Per questo si sperava di poter riaprire in uno dei periodi dell’anno più importanti per la casa da gioco sanremese. Non semplice ora riportare i conti in ordine con entrate mancate e perdite spalmate in tutto il periodo dall’inizio della pandemia ad oggi. Una situazione che avrà conseguenze anche per le casse del Comune e quindi per l’intera comunità.

“Fino al 3 dicembre avevamo previsto una perdita di circa 4 milioni di euro che con la chiusura per le festività salirà a circa 5 milioni. Da una parte la società è in salute e negli ultimi anni ha sempre avuto utili importanti. Siamo quindi riusciti ad assorbire parte delle perdite. A fronte di tutto questo c’è anche stata la risposta della proprietà, il Comune di Sanremo, che ha rinunciato a tutte le percentuali che gli spettanno dagli introiti del 2020. Questo ci consente di tenere la società in equilibrio in attesa di un 2021 da protagonisti,” spiega Battistotti.

Per quanto riguarda il gioco online, unica entrata al momento per il Casinò di Sanremo, il presidente conferma un incremento degli incassi per il settore che è sempre disponibile anche con la casa da gioco aperta. La roulette live, insieme alle altre offerte, portano oggi un incasso di circa 300 mila euro al mese, pari a circa 10 mila euro al giorno.

L’intervista integrale al presidente Battistotti è visibile a inizio articolo.