[beevideoplayersingle adstype=”video-ads” videourl=”https://vimeo.com/208670685″ videoadsurl=”https://vimeo.com/224092271″ adsurl=”https://www.sialpieve.com/”]Calano i reati, e aumentano i controlli. È questo il risultato dei dati resi noti dal Questore Leopoldo Laricchia.

L’operazione “Senza sosta, senza tregua” portata avanti su tutto il territorio comunale di Sanremo ha avuto i suoi frutti. Rispetto lo scorso anno c’è stato un calo considerevole dei reati: -8%. Si è passati dai 3858 del 2015 ai 3539 dello scorso anno.

Si registrano poi veri e propri crolli: -27% per quanto riguarda le rapine e -32% di furti sulle auto in sosta.

Insomma, un successo che ha portato i reati a toccare il loro minimo storico negli ultimi 10 anni.

I risultati sono arrivati grazie all’operazione di polizia che ha visto una presenza più forte sul territorio. Anche in questo caso vengono in aiuto i dati.

17870 persone identificate nel 2016, poco meno di 12 mila nel 2015; 75 arresti rispetto ai 58 dello scorso anno; 200 persone in più denunciate sempre rispetto al 2015; ma il dato più eclatante riguarda la merce contraffatta sequestrata: oltre 22 mila capi, rispetto agli appena 900 del 2015.

La merce contraffatta era stoccata stata in diversi magazzini nel cuore del centro storico.

Le investigazioni della Squadra Mobile, coordinate dal comandante Giuseppe Lodeserto, hanno portato altri fondamentali risultati soprattutto per quanto riguarda lo spaccio di droga.

L’operazione “Senza sosta, senza tregua” si è conclusa il 31 dicembre 2016.

A giorni partirà il nuovo piano di controllo del territorio denominato “Sempre in guardia” che si spera mantenga il trend positivo che negli ultimi anni sta portando ad un drastico calo della criminalità in una città che per ovvi motivi ha sempre attratto l’illegalità.

Articolo precedente1982 – Lavori per la costruzione del mercato dei fiori
Articolo successivoPasseur per solidarietà, il pm chiede la condanna a 3 anni e 4 mesi