Casinò di Sanremo, ai Martedì Letterari Daniele Novara presenta "Cambiare la scuola si può"

Daniele Novara, uno dei più autorevoli pedagogisti italiani, ha presentato questo pomeriggio al Casinò di Sanremo nell’ambito dei Martedì Letterari il suo ultimo libro “Cambiare la scuola si può”.

Da almeno 100 anni la scuola italiana è impostata allo stesso modo, mentre riforme e “maquillage” educativi, come la digitalizzazione, fingono che le cose stiano cambiando.

In realtà nulla si muove: lezioni frontali, compiti a casa, studio mnemonico continuano a essere al centro della didattica, spesso senza motivazioni pedagogiche, e i nostri figli imparano con lo stesso metodo delle generazioni precedenti, come per inerzia.

In questo libro Daniele Novara demolisce, uno per uno, i falsi miti dell’istruzione e propone un metodo “maieutico” che, in alternativa alle pratiche antiquate che ancora governano la grande e complessa macchina dell’istituzione scolastica, pone al centro la scuola come comunità di apprendimento: una comunità dove si impara dai compagni, si fanno domande, si sperimenta in laboratorio, si sbaglia e ci si diverte, e in cui l’insegnante agisce come un regista, lasciando il protagonismo ai suoi allievi.

“Non si impara ascoltando, questo è ormai noto dagli specialisti ma non viene acquisito dalla scuola. Si impara facendo esperienza, con una scuola-laboratorio, lavorando insieme”, spiega Novara.

Un libro destinato a creare un vivace dibattito ma che soprattutto incita genitori e insegnanti a cercare nuove motivazioni, fornendo intanto alternative concrete e attuabili per ritrovare il senso autentico della scuola. Con un po’ di coraggio, entusiasmo e voglia di uscire dai soliti schemi.