gaetano scullino

“Dopo l’arresto, ora convalidato dal giudice, del tunisino ubriaco che girava armato di uno spranga con la quale ha volontariamente rotto, con fare minaccioso, il finestrino dell’auto della polizia locale, ieri sera a seguito controllo effettuato dalla nostra pattuglia serale”, dichiara il sindaco di Ventimiglia Scullino, “dopo le ore 22.00, un’attività di vendita notturna di generi alimentari, in Corso Genova, è stata sanzionata per inottemperanza a quanto previsto da ordinanza sindacale n.89/2022 che prevede il divieto di vendita di alcolici e anche solo la loro presenza sugli scaffali o nelle vetrine”.

“Si procederà con informativa di reato ex art 650 cp e”, continua il sindaco Scullino, “torneremo a controllare se l’esercente proseguirà a tenere esposte bottiglie di alcolici dopo le 22”. Conclude il primo cittadino: “Ringrazio le forze di polizia per la grande collaborazione e per l’attenzione che prestano in questo periodo al nostro territorio, l’arresto dell’altra sera a cura dei nostri agenti di polizia locale è stato aiutato da due agenti in borghese della Polizia di Stato e tutte le operazioni conseguenti sono state svolte grazie al comando dei Carabinieri di Ventimiglia”.

Articolo precedenteCervo, accensione dei riscaldamenti dal 6 al 14 novembre: l’ordinanza del sindaco Cha
Articolo successivoVentimiglia, il PD sul progetto della pista ciclabile: “Opera raffazzonata e notevolmente dispendiosa. Numerosi gli aspetti negativi”