Dopo quasi settant’anni di attività, chiude i battenti la storica libreria Casella di Ventimiglia.

Una decisione sofferta ma necessaria“, afferma il titolare, Diego Marangon: “Semplicemente, non ce la facciamo più. Abbiamo provato a resistere in tutte le maniere, ma la situazione non offre prospettive”.

Il sig. Marangon rilevò l’attività nel giugno del 2001. Da allora, la situazione commerciale è molto cambiata, con la grande distribuzione e il mercato del web che hanno via via sgretolato a suon di sconti e offerte un mercato di lettori comunque in costante diminuzione: “Oltre al passaggio all’Euro, poco dopo il nostro arrivo, e poi con la crisi economica la gente non ha più soldi in tasca, e non essendo il libro un bene primario, è stato lasciato in fondo”, prosegue il titolare. A nulla è purtroppo valso il tentativo di ulteriore cessione dell’attività.

Ringrazio tutte le persone, sinceramente addolorate per questa nostra decisione. Ventimiglia è comunque una città commerciale, e se da questo episodio nascerà poi uno stimolo per decisioni nuove e scelte strategiche, sarà comunque una magra consolazione”, conclude il sig. Marangon.