video

“Sono relativamente ottimista di come sta procedendo su tutta la provincia questa campagna di vaccinazione”. A dirlo è il direttore generale di Asl 1 Imperiese Silvio Falco nel fare il punto sulle somministrazioni anti coronavirus.

“Come sapete abbiamo iniziato con i sanitari, poi gli anziani delle rsa e si è continuato con gli ultraottantenni – prosegue Falco. Diciamo che oggi siamo su una copertura del 7%, pari a circa 14mila dosi somministrate, a cui si aggiungono quasi 7mila seconde dosi, sugli oltre 210mila cittadini della provincia. Il dato è positivo. Se riuscissimo a vaccinare con questo ritmo, sempre che arrivino i vaccini, probabilmente metteremo in protezione i cittadini della provincia in estate che sarebbe un obiettivo importante”.

Falco si concentra poi sulle forze messe in campo nella campagna: “Questo è uno dei temi importanti – dice. Oggi abbiamo destinato le nostre risorse professionali togliendole anche da lavori routinari perché è prioritario vaccinare. L’aiuto dei medici di medicina generale ci premette di aumentare le sedi e raggiungere in modo più efficace le fasce di popolazione”.

Impossibile però non parlare del discusso siero AstraZeneca, somministrato anche nella nostra provincia: “Per fortuna sull’imperiese situazioni gravi non ne sono state registrate, se non qualche problema di febbre e stanchezza. Per quello che succede a livello generale siamo su una catena di comando gestita dall’Aifa, se questa dà delle disposizioni noi ci atteniamo perché è l’organo competente per dare delle indicazioni in un senso o nell’altro”.

Articolo precedenteMassa e Alassio dirigeranno il Tottenham di Mourinho
Articolo successivoLa Autoscuole riunite Sanremesi e Armesi Mazzucchelli vince in trasferta contro il Bordivolley 0-3