Daniele De Lauro, simpatico cinofilo di origine romana, offre a Riviera Time in vista del venturo Ferragosto alcuni consigli per portare al mare i nostri amici a quattro zampe in salute e sicurezza.

Cosa più importante è la salute del cane, che può tranquillamente fare il bagno, ma non deve rimanere al sole per più di dieci minuti, poiché la temperatura percepita dai quadrupedi può arrivare a più del doppio di come la percepiamo noi: si consiglia, perciò, una doccia fresca e poi il ricovero dell’animale all’ombra.

Successivamente, pensiamo al decoro e al bene pubblico: “È bene portarsi anche in spiaggia il sacchettino dove riporre le deiezioni“, spiega Daniele, “e non è permesso condurre il cane in spiaggia senza il guinzaglio o con un guinzaglio di lunghezza superiore al metro e mezzo; io consiglio una pettorina per aiutare l’animale a entrare e uscire dall’acqua”.

Questa regola vale anche in spiagge attrezzate per cani, perché anche un approccio errato tra questi può essere nocivo.

Infine, un ultimo consiglio per il bene sociale: “Il cane è un bellissimo animale ed è diritto di tutti averlo anche in spiaggia, ma non averlo è altresì diritto di chi non lo vuole”, conclude De Lauro, “perciò, se avete la possibilità di frequentare una spiaggia per cani, non andate in una per umani”.