Sanremo, elezioni 2019: il Gruppo dei 100 svela il logo ufficiale

Svelato questa mattina in conferenza stampa il logo ufficiale del movimento civico ‘Gruppo dei 100′ con il quale correrà alle prossime elezioni amministrative a Sanremo.

Ad illustrarlo gli avvocati Tonino Bissolotti e Alessandro Mager, che hanno ripercorso gli obiettivi e l’evoluzione del gruppo, in attesa dell’arrivo del candidato sindaco Sergio Tommasini.

Un simbolo che è un’evoluzione di quello che era già comparso da qualche mese sulle strade di Sanremo. Il rosso rimane, così come il 100 che da emoticon di Whatsapp diventa originale.

‘100 per cento Sanremo’, con la o che assume la forma di un cuore. Un logo che riassume le intenzioni e gli obiettivi del gruppo: dare il 100% con il cuore, guidati dall’amore per Sanremo.

Dopo il suo arrivo, il canditalo sindaco Tommasini ha mosso due aspre critiche all’attuale amministrazione Biancheri, incolpando il primo cittadino di essere colpevole di due reati, quali la proattività elettorale e promesse incondizionate: “Dopo quattro anni e mezzo vissuti dell’inedia oggi ci troviamo in una proattività degli ultimi mesi e ci vuole Los Angeles come area metropolitana per posizionare tutti coloro che hanno ricevuto delle promesse e che oggi fanno l’endorsement al sindaco uscente”, commenta.

La conferenza stampa è stata anche occasione di ribadire la solidità dell’alleanza di centrodestra che appoggia la candidatura di Tommasini, nonostante i rapporti tesi a livello nazionale: “La polemica nazionale ha contribuito a farci compattare localmente. I partiti sono fatti da uomini e donne di Sanremo e combatteremo tutti per una città diversa”.

Le elezioni sono ancora lontane ma a Sanremo si respira già aria di campagna elettorale: “È giusto che lo sia. Io sono nuovo, non ho mai fatto politica e sono indipendente e sono partito prima per farmi conoscere, per capire i problemi della città da quelli piccoli a quelli grandi”.

È in corso il lavoro di stesura della lista che, come specificato dall’avvocato Mager, vedrà coinvolte persone senza un passato amministrativo e che siano piena espressione dei cittadini e della società civile: “Il nostro programma sarà concreto, con azioni realizzabili, finanziabili e misurabili, così come le persone che saranno messe nei posti adeguati di governo. Molte persone sono disponibili ad entrare in lista, stiamo lavorando”, conclude Tommasini.