Successo per la prima serata del Festival Internazionale di Musica da Camera di Cervo

È stata inaugurata ieri sera la 57esima edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera di Cervo. Fino a qualche mese fa sembrava impossibile, ma ieri è tornata la magia delle note classiche sul sagrato della chiesa dei Corallini.

“Per Cervo è importantissimo non aver rinunciato a questa edizione del festival in un anno anomalo in cui a causa del Covid siamo stati costretti a dover rivedere e rimodulare quella che era una programmazione pronta già a dicembre,” spiega il sindaco Lina Cha.

A dare il via a questa serie di appuntamenti è stato Pietro De Maria apprezzato pianista di fama internazionale.

“Un grande del pianoforte, amato e apprezzato in tutto il mondo,” spiega Walter Norzi, presidente della Commissione Artistica. L’artista si è esibito in un repertorio magnifico e vasto, con un omaggio a Ludwig van Beethoven.

Sono 11 in totale gli appuntamenti di quest’anno (il programma completo è visibile QUI). Tante le iniziative per rendere la manifestazione sempre più importante e accessibile nonostante le problematiche ben note che caratterizzano l’estate 2020.

È un festival dinamico, inclusivo e che permette a tutti di avvicinarsi a questo magnifico momento musicale. Un festival dinamico perché coinvolge le scuole musicali del territorio; inclusivo perché anche i diversamente abili possono partecipare grazie all’aiuto della Croce Oro di Cervo; sostenibile perché per i residenti è previsto uno sconto del 50 per cento, mentre per i turisti uno sconto di cinque euro se hanno fatto acquisti nel paese,” conclude il primo cittadino.

Le immagini della serata e le interviste a Lina Cha e Walter Norzi nel video-servizio a inizio articolo.