Ripartono bar e ristoranti, ma fondamentale attenzione alla sanificazione dell'aria: macchine al plasma freddo

Ripartono bar e ristoranti, ma fondamentale attenzione alla sanificazione dell'aria: macchine al plasma freddo

Via libera a partire da oggi per l’attività di ristorazione. Dopo circa tre mesi si può finalmente tornare al ristorante, al bar, in gelateria. Una novità sicuramente gradita a tutti, ma soprattutto per i titolari e i dipendenti dei locali che hanno sofferto una prolungata chiusura forzata dettata dall’emergenza sanitaria.

Questo ritorno alla vita ‘normale’, deve tuttavia avvenire nella più totale sicurezza. Necessario quindi rispettare le linee guida che impongono l’utilizzo dei dpi, la distanza sociale e molto altro, tra cui sanificazioni frequenti e regolari.

L’azienda sanremese Intesa Grandi Impianti è un’esperta nel settore.

“Siamo specializzati nell’attrezzatura per la ristorazione,” spiega Fabio Perri. “Ci occupiamo quindi anche dell’aspirazione, delle cappe e della ventilazione nelle cucina.”

“In questo periodo così particolare – prosegue – tramite gli ingegneri delle nostre aziende fornitrici, abbiamo sviluppato alcuni progetti specifici. Stiamo parlando di macchine con tecnologia NTP (Plasma Freddo) capaci di eliminare fino al 99,95% dei batteri, dei virus, delle muffe e dei componenti organici volatili.”

“Contro questo Covid-19 dobbiamo quindi fare particolare attenzione al discorso dell’aria e sottoporre gli ambienti a costante e regolare sanificazione,” aggiunge.

Il macchinario di alta tecnologia può essere usato in presenza di persone e alimenti, è portatile e in grado di sanificare anche grandi volumi. Questo lo rende uno strumento indicato per bar, ristoranti, ma anche per alberghi, uffici, fabbriche.

“La lampada al plasma freddo ionizza tutto ciò che trova nell’ambiente; dando delle scariche elettriche alle micro particelle distruggendole. Parliamo quindi di sanificazione dell’aria a 360 gradi. Questo permette anche di utilizzare il condizionatore di cui si è parlato molto,” precisa Perri.

I dettagli nella video intervista integrale a Fabio Perri di Intesa Grandi Impianti.

Informazione pubblicitaria