Riviera Time ha incontrato il giovane ciclista bordigotto Oliviero Troia, che gareggia da professionista con la squadra UAE Team Emirates.

Oliviero ha raccontato dei suoi esordi all’età di nove anni, l’emozione della prima gara e uno spirito agonistico crescente che lo ha motivato a intraprendere una vera carriera sportiva.

La svolta è arrivata in categoria Juniores, con il sesto posto al campionato Europeo vestendo la maglia nazionale, oltre a buoni piazzamenti in alcune gare di coppa del mondo. Da lì un susseguirsi di gare importanti, il passaggio di categoria e la partecipazione allo scorso Tour de France.

“In questo momento mi sto allenando per andare in Argentina, poi in Colombia e poi tornare in Europa con le gare in Belgio. Spero di fare anche la Milano-Sanremo, visto che l’anno scorso, purtroppo, mi sono ammalato a due giorni dalla gara”, dichiara Oliviero.

Oltre alla strada, Troia è seguito dal Fitness trainer Dennis Giusto, riguardo l’aspetto muscolare del suo regime di allenamento: “Oliviero è determinato, e riesce a trasformare la voglia di vincere nell’allenamento con i pesi, cosa che lo distingue rispetto a chi si allena senza questa voglia”.

Oliviero ribadisce l’importanza del mantenimento di una disciplina ferrea e tanto sacrificio per ottenere il massimo risultato. Uno sforzo compensato da risultati concreti e uno stile di vita al quale non intende rinunciare.