È in programma domani, 17 agosto, presso il Santuario di Nostra Signora dell’Acquasanta la commemorazione dell’eccidio nazifascista di Montalto del 1944. A organizzare l’evento il Comune di Montalto e l’ANPI.

Alle ore 10 verrà celebrata la messa in ricordo dei due sacerdoti uccisi in quell’occasione – don Stanislao Barthus e il chierico Mario Bellino, morti nel difendere gli orfani che vivevano con loro nel ricovero adiacente – e di tutti i caduti di quei giorni nelle rappresaglie nazifasciste.

Al termine della celebrazione religiosa, presso il monumento che ricorda il luogo della strage, si svolgerà la commemorazione con gli interventi dell’avv. Massimo Corradi dell’ANPI, del giudice Paolo Luppi, figlio del partigiano Ervèn, e di Nanni Perotto, che ai fatti del 1944 ha dedicato un lavoro di ricerca confluito in un libro “I bambini no, lasciateli stare!”.

Articolo precedenteDolceacqua: niente fuochi al castello, ma lo spettacolo pirotecnico si farà
Articolo successivoArma sempre più balneare, adesso anche per i cani