Personaggio -Emanuele Cannoletta l'artigiano orafo che ha scelto l'entroterra

Emanuele Cannoletta, artigiano orafo, ha recentemente aperto una bottega nel borgo medievale di Montalto Ligure.

Figlio d’arte, la sua famiglia aveva un oreficeria a Sanremo in via Palazzo. Dopo gli studi all‘Accademia Orafa di Firenze, nel 2014 torna a Sanremo per aprire un laboratorio orafo che ha coesistito per alcuni anni con la vendita al dettaglio della famiglia.

Ma come ci racconta Emanuele la sua voglia nasce non solo dalle sue radici:” Sono figlio e nipote di orafi, tuttavia non avevo mai pensato di intraprendere questa professione, fino a quando non mi sono avvicinato alla scultura. Avvicinandomi alla scultura mi sono appassionato e trovato piacere nella lavorazione con le mani e nell’artigianato e così ho unito questa passione ed estro creativo alle mie origini familiari.”

Continua Emanuele: “Per alcuni anni ha coesistito il mio laboratorio orafo a Sanremo con la vendita al dettaglio della mia famiglia, ma poi pian piano il laboratorio ha preso piede e ho deciso di dedicarmi solo al lavoro artigianale che era quello che più mi interessava rispetto a quello commerciale.”

La scelta poi di aprire un laboratorio nell’entroterra arriva da lontano, infatti con la moglie hanno deciso, qualche anno fa, di trasferirsi a vivere a Carpasio, nella consapevolezza della bellezza del territorio e con la voglia di far rivivere i borghi e contrastarne l’abbandono.

“Abbiamo avuto la fortuna di nascere in una parte di mondo che è meravigliosa e vedere che questo grande patrimonio che abbiamo, è spesso dimenticato e sconosciuto e soprattutto che chi ci nasce dentro non riesce a valorizzarlo, ci lasciava sbigottiti. Così con mia moglie abbiamo deciso di fare qualcosa e trasferirci nell’entroterra con la consapevolezza di essere noi il futuro.”

Montalto è arrivato in seguito: “La bottega è arrivata recentemente con un’iniziativa del Comune vantaggiosa per avviare un’attività nel borgo, in un momento non facile per l’artigianato, perché sempre meno persone lo apprezzano, ma speriamo che questa piccola realtà pian piano cresca.”

Per il futuro c’è la speranza di continuare a lavorare nell’entroterra e che altri artigiani arrivino per creare una rete che coinvolga anche i giovani nel mondo dell’artigianato, un mondo che può dare grandi soddisfazioni.

Emanuele a fine mese sarà anche in Cina per partecipare alla finale di un Contest di Gioielleria e presentare la sua collezione.

Nel video l’intervista completa ad Emanuele Cannoletta.