giorgio mulè

“Ho onorato l’impegno che avevo preso con i lavoratori frontalieri: nel decreto legge cosiddetto ‘Sostegni-bis’ è stata inserita dal governo una norma (l’articolo 49) che introduce “disposizioni in favore dei lavoratori frontalieri”. Si tratta del contributo di 6 milioni di euro per il 2021 in favore anche dei nostri lavoratori impegnati in Francia e nel Principato di Monaco. La norma è “gemella” di quella approvata lo scorso anno e che, a causa della mancanza dei decreti attuativi durante il governo Conte-bis, non trovò mai applicazione. Grazie a un’azione coordinata con il ministero del Lavoro – e ringrazio per questo il ministro Andrea Orlando – la norma in favore dei lavoratori è stata così inserita nel decreto Sostegni bis che sarà approvato nei prossimi giorni dal Parlamento. Si tratta di un “risarcimento” dovuto ai lavoratori frontalieri che hanno patito più di altri le conseguenze legate al Covid-19. L’impegno di Forza Italia e mio personale insieme a quello del centrodestra a tutela dei lavoratori frontalieri, trova così una risposta concreta rispetto ai bisogni delle categoria”. 

Lo dichiara in una nota Giorgio Mulè, deputato di Forza Italia e Sottosegretario alla Difesa.

Articolo precedenteCovid, Toti: “Da stasera Liguria in zona bianca. Stanotte non ci sarà coprifuoco. Alle 22 conto alla rovescia per la cerimonia”
Articolo successivoLa Rai chiede sconti per ‘Sanremo Estate’: “Da mamma Rai a matrigna. Biancheri fatti valere”