Festa dell'ambiente Sanremo

Domenica in una caldissima mattinata si è svolta la ‘Giornata dell’Ambiente nel porto di Sanremo‘ organizzata dalla locale Capitaneria di Porto in collaborazione con il Comune di Sanremo e l’Istituto Tethys sul piazzale Vesco. Presente l’ammiraglio Giovanni Pettorino Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera, gli assessori sanremesi Alessandro Sindoni e Mauro Menozzi, e Sabina Airoldi del Tethys.

Interessanti gli interventi a sostegno della salvaguardia dell’ecosistema marino proposti dagli ospiti: lo scopo dell’appuntamento è stato proprio quello di promuovere la cultura del mare, con particolare riguardo al Santuario dei Cetacei-Pelagos in quel tratto di mar Mediterraneo che comprende anche le acque di Sanremo.

Sono stati presentati i risultati dei danni che provocano i mozziconi di sigarette, l’attività di recupero delle ‘reti fantasma’ nell’area di tutela Marina di Capo Mortola, cioè quelle lasciate abbandonate sui fondali dai pescatori, e i recuperi di materiale non riciclabile come le mascherine usate che vengono lanciate in mare.

Uno stand è stato allestito proprio sul Piazzale Vesco dove sono state messe in mostra le attrezzature in dotazione per il recupero di materiale che danneggia l’ecosistema marino, ed è stata lanciata la campagna ‘Alla natura non serve’ voluta dal Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio del Mare, campagna che si base su tre punti principali: gettare mascherine e guanti nell’indifferenziato, servirsi il più possibile di quelli riutilizzabili, e non buttarli a terra per evitare gravi danni all’ambiente.

Mascherine riutilizzabili sono state distribuite a tutti i presenti all’evento.