Domani, 25 aprile 2020, ricorre il 75° anniversario della Liberazione dal nazifascismo.

Conosciuta anche come anniversario della Resistenza, la festa del 25 aprile è la giornata nella quale si rende omaggio ai partigiani di ogni fronte che a partire dal 1943 contribuirono alla liberazione dell’Italia

Per commemorare questa giornata, l’Associazione Libera Imperia, impegnata da anni nella lotta alle mafie e nella promozione dei valori di legalità e giustizia, ha pubblicato un video dal titolo ‘memoria e impegno’ con la testimonianza di Caterina Garibbo Siri.

“In queste giornate di tensione e di incertezza – scrive Libera Imperia – in cui tutti noi siamo chiamati alla consapevolezza e alla responsabilità, è ancora più importante ricordare i valori profondi, il sacrificio e l’impegno di coloro che hanno fatto la Resistenza. Viva il 25 aprile!”.

Nel video presente a inizio articolo, Caterina Garibbo Siri, presidente onorario dell’associazione “Eppur bisogna andar“, associazione iscritta a Libera, nomi e numeri contro le mafie, invia un messaggio per l’anniversario del 25 aprile.

“Una data di cui non possiamo non fare memoria perché mai più si debba lottare per ottenere la libertà, da cui discende la democrazia”. Queste le parole di Caterina Garibbo, moglie del medico Ottavio Siri, comandante partigiano con il nome di battaglia “Mario”, scomparso nel 2014 all’età di 89 anni.

Articolo precedenteL’Europa riconosce la necessità di un ‘Recovery Fund’, Conte: “Importante strumento. Renderà la risposta europea molto più solida”
Articolo successivoLuca Garibaldi, consigliere regionale PD: “Caro Presidente Toti, cara Assessore Viale, cinque domande alla Regione sulla gestione dell’emergenza coronavirus nel Tigullio”