Incontro, stamani, tra i legali della Lega Nord e il procuratore capo di Genova Francesco Cozzi dopo il sequestro delle somme dai conti correnti del Carroccio. “Abbiamo esaminato gli aspetti di questo provvedimento. Adesso valuteranno loro cosa fare”, ha detto il magistrato. “La strada maestra – ha detto Cozzi – è quella della eventuale prestazione di garanzie: per esempio una fideiussione o con un immobile e così potrebbero ottenere lo svincolo delle somme”.

Secondo quanto emerso, la cifra finora bloccata dalla guardia di finanza sui conti della Lega sparsi in tutta Italia sarebbe di un milione e 800 mila euro. Nei prossimi giorni, la procura presenterà una relazione al tribunale in cui chiederà anche se quanto sequestrato è sufficiente o se bisogna proseguire con eventuali somme che il partito otterrà in futuro.

Articolo precedente1994 – Arriva la rotonda a Sanremo
Articolo successivoMariella Carrossino racconta il cibo nell’arte