Dopo la pausa estiva riprende la rubrica “L’intervista”: un appuntamento giornaliero per capire la situazione politica, economica e sociale della nostra Provincia.

    Come primo ospite, per questa nuova stagione di interviste, abbiamo invitato il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri.

    La Città dei Fiori esce da un’estate particolare, l’ultima estate prima delle elezioni amministrative 2019. Nonostante manchino diversi mesi all’appuntamento con le urne, la campagna elettorale sembra essere già iniziata.

    Il sindaco Biancheri ha, infatti, ufficializzato la sua corsa per un secondo mandato. Qualche settimana dopo è stata lanciata la candidatura di Sergio Tommasini, esponente del Gruppo dei 100, sul quale sembra esserci coesione con i partiti del centrodestra.

    Da parte mia la campagna è ancora lontana. Gli assessori, i consiglieri e gli uffici sono impegnati a portare avanti importanti progetti per la città. Dal palazzetto dello sport all’auditorium Alfano, dal mercato annonario a piazza Borea D’Olmo, passando per il nuovo progetto di Portosole. Questa non è campagna elettorale, ma il normale iter amministrativo: progetti che sono partiti da almeno due anni e che stanno ora vedendo una concretizzazione,” commenta Biancheri.

    Nell’intervista il sindaco si è concentrato sui risvolti occupazionali e sulle potenzialità economiche di queste importanti opere: “Parliamo di centinaia di posti di lavoro. Parliamo di aspetti concreti dove c’è un abbellimento della città, ma allo stesso tempo possibilità occupazionali. Tutto questo è stato possibile anche grazie al ritorno degli investimenti privati nella Città dei Fiori, un segnale molto positivo.”

    Durante l’intervista Biancheri ha anche parlato della difficile situazione della società pubblica Riviera Trasporti e della possibile vendita del deposito autobus di San Martino.