La nuova Libreria Mondadori di Imperia, in Via Bonfante 42, dedica tutto il mese di marzo alle donne con la rassegna Voci di Donna: le Scrittrici Raccontano.
Oltre agli incontri dei Gruppi di Lettura organizzati ogni sabato pomeriggio alle ore 14,30 per Giovanissimi lettori di 6/7 anni, per lettori Scatenati di 8/10 anni, per ragazzi delle scuole medie ( Banda dei lettori), per i fuori classe delle superiori (Ombre dei libri) e gli over del Gruppo di Lettura Frammenti la Libreria dedica la Domenica pomeriggio agli incontri con gli autori.

Due incontri con protagoniste delle Scrittrici per raccontare il loro ultimo libro e i segreti della scrittura.

Domenica 15 marzo alle ore 17,30 Donatella Alfonso, Laura Amoretti e Raffaella Ranise presentano Destinazione Ravensbrück. L’orrore e la bellezza nel lager delle donne, All Around edizioni.

Alcune erano bambine, accompagnate dalle madri, altre ragazze di vent’anni, madri di famiglia, oppure già anziane. Sui treni che le portavano al campo di concentramento di Ravensbrück, a nord di Berlino, finirono detenute politiche, prostitute, o appartenenti a famiglie ebraiche: reiette da isolare, da eliminare, per il regime nazista. Mille tra le italiane deportate, di ogni età, non tornarono mai: tra loro anche alcune passate per un piccolo e quasi dimenticato centro di detenzione nell’estremo ponente ligure, a Vallecrosia. La storia di queste donne, ragazze e bambine, i ricordi, la capacità che ebbero molte di loro, nonostante la tragedia che stavano vivendo, di ritrovare la capacità di un affetto, di un gesto, di un sorriso, si affiancano ai momenti più cupi vissuti nel lager e, per le sopravvissute, riportati nella vita vissuta dopo. A 75 anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, un libro che ripercorre testimonianze e luoghi e la tessitura della memoria di queste donne, della disumanità che hanno dovuto affrontare e del male che ha attraversato l’Europa, monito per allontanare ogni vento di inaccettabili revanscismi. 

Domenica 29 marzo ore 17,30 in occasione del suo nuovissimo libro I segreti del professore Cristina Rava incontra i lettori per raccontare i segreti della scrittrice.

I segreti di Cristina Rava: tutto quello che avreste voluto sapere sulla scrittrice e non avete mai osato chiedere. Nelle pieghe di un’affilatissima commedia nera, Cristina Rava si conferma una voce unica nel sondare i tempestosi rovesci dell’amore proibito, negato, tradito, che tutto travolge e sconvolge. Regna la pace al confine tra il basso Piemonte e la Liguria di Ponente, tra un cielo pallido di fine inverno e il tenero verde delle colline. Ma è solo apparenza. Ci può scommettere l’ex commissario Bartolomeo Rebaudengo. A richiamarlo all’azione dal suo ritiro a vita privata provvede Ardelia Spinola, il medico legale che non ha mai imparato a mettere la giusta distanza tra sé e i cadaveri distesi sul tavolo autoptico. Adesso il poliziotto deve vedersela con una scia di sangue che parte da Alassio e si perde in Alta Langa, con una serie di delitti dietro cui sembra celarsi la mano di un serial killer. Tre fori di proiettile, a formare un triangolo scaleno sul petto delle vittime, sono la firma dell’assassino. Mentre la nuova amicizia tra Bartolomeo e Ardelia nasconde a fatica le tracce dell’antica passione, il segugio piemontese comincia la caccia. Stavolta, però, battere la pista giusta è davvero difficile: una giovane scrittrice, un anziano prete e un enigmatico professore custodiscono segreti inconfessabili. E le menzogne confondono la verità come la nebbia appanna il profilo dei crinali.

Cristina Rava
(Albenga, 1958) vive nella sua città natale. Dal 2007 ha intrapreso la via del noir con cinque gialli che vedono al centro il commissario Bartolomeo Rebaudengo e tutti pubblicati da Frilli. Con Garzanti ha aperto una nuova serie dedicata alla medico legale Ardelia Spinola: Un mare di silenzio” (2012) Dopo il nero della notte (2014), Quando finiscono le ombre (2016) e L’Ultima sonata (2017), che chiude il ciclo. Con Di punto in bianco(Nero Rizzoli, 2019) Cristina Rava inaugura una nuova serie con il ritorno del tanto amato commissario Bartolomeo Rebaudengo.Gli eventi sono liberi fino esaurimento posti.

Articolo precedenteVentimiglia, 150 mila euro di contributo regionale per il rifacimento della strada per Varase
Articolo successivoEntroterra: oltre 7,5 milioni di euro di finanziamento per la Valle Arroscia