Lo storico Erino Viola di Ventimiglia racconta ai microfoni di Riviera Time la vita dell’Onorevole concittadino Giuseppe Biancheri, figura sottovalutata della storia risorgimentale, uomo chiave per lo sviluppo delle vie di comunicazione nella Riviera di Ponente, ricordato soprattutto per il suo contributo amministrativo alla realizzazione della ferrovia, in gran parte riqualificata dall’odierna pista ciclabile.

    Una carriera politica tra le più longeve mai riscontrate, Giuseppe Biancheri fu eletto deputato nel 1853 nell’allora Regno di Sardegna, fino a concludere il proprio servizio nel 1908, anno della sua morte, con la carica di Presidente della Camera.

    Biancheri fu attore attento durante un’epoca di confini statali ancora non ben definiti, in un’Italia ancora alle prese con la costruzione di un’identità nazionale, rappresentando con successo gli interessi di una provincia celebrata nelle corrispondenze di facoltosi viaggiatori, ma ancora arretrata rispetto a realtà industriali che già a Levante si andavano definendo.

    Lasciamo però a Erino il compito di raccontare con maggiore dettaglio la biografia di questa importante figura storica.