carabinieri

Un uomo agli arresti domiciliari è evaso dall’abitazione in provincia di Frosinone per raggiungere Ventimiglia, dove sotto la minaccia di un taglierino ha trattenuto una donna, con la quale aveva avuto una breve relazione, all’interno della dimora per costringerla a “ricominciare”: tutto è successo nella notte tra mercoledì e giovedì.

La donna, fortunatamente, dopo qualche ora è riuscita ad allontanarsi e si è recata direttamente presso la caserma di Via Chiappori per segnalare l’accaduto, in quanto non in possesso del proprio telefono, trattenuto dall’uomo. I Carabinieri hanno raggiunto l’abitazione per constatare come questi fosse appena fuggito.

I militari della Compagnia intemelia hanno quindi avviato le ricerche con la costante collaborazione di personale del locale Commissariato di P.S., anche perché, secondo quanto risultava, l’individuo risultava essere armato e, già evaso, aveva appena compiuto un sequestro di persona, trattenendo la donna per un tempo apprezzabile.

Dopo diverse ricerche, eseguite anche a piedi dai poliziotti e dai militari per ispezionare minuziosamente i vicoli e gli anfratti adiacenti alle vie principali, l’uomo, del quale era stata fornita una descrizione, è stato intercettato e fermato dopo un breve tentativo di fuga.

Una volta condotto in caserma è stato formalmente dichiarato in arresto e trasferito al carcere di Sanremo.

Articolo precedenteCalcio, domani l’incontro Imperia-Lavagnese: i convocati da mister Cortellini
Articolo successivoTorna il maltempo in Liguria: Arpal emana l’allerta per temporali, gialla sul Ponente dalle 4 di domani