La Chiesa di Cristo Re si erge nella zona di Nervia a Ventimiglia.

Nata inizialmente come cappella della Chiesa di Sant’Agostino, nel 1936 diventa di maggior interesse a seguito dell’esigenza di dover servire il quartiere di Nervia.

“Ha acquistato una certa importanza e diventa quindi anche Parrocchia – spiega Don Tommaso, il parroco della Chiesa – e inizialmente serve bene la territorialità. Ma la costruzione del cavalcavia e del ponte di Nervia ha creato selezione sui parrocchiani che fanno fatica a venire in questa Chiesa”. Nonostante questo la vita della Parrocchia è attiva e prosegue felicemente.

Durante i bombardamenti di Nervia la Chiesa era andata distrutta ed è stata ricostruita successivamente, attraversando un periodo di grande fioritura, in particolare nel dopoguerra.

Una Parrocchia semplice, dove spicca in particolar modo l’altare e l’affresco che lo sovrasta: “Rappresenta l’avvicinamento al Cristo Re da parte di Santi che convergono sulla figura di Gesù e che rappresentano la tradizione locale”, spiega Don Tommaso.

Ad oggi si può ammirare ancora il presepio allestito per il Santo Natale: questo perché, come spiegato dal Parroco, per tradizione si conserva fino al 2 febbraio, giorno in cui si celebra la festa della presentazione di Gesù al Tempio.

Don Tommaso ci accompagna alla scoperta della storia della Parrocchia e delle sue bellezze.