Sono partiti i lavori di taglio e ripiantumazione dei pini marittimi dei giardini Tommaso Reggio di Ventimiglia.

Alla luce dei due crolli avvenuti a un mese di distanza l’uno dall’altro, verifiche scientifiche hanno confermato la pericolosità della situazione, dove gli alberi risultano essere stati piantati in condizioni non idonee a un corretto sviluppo delle loro radici e della loro chioma.

“In natura, in uno spazio completamente aperto, non urbanizzato, queste piante sarebbero durate anche qualche decina di anni in più”, dichiara l’Assessore Gabriele Campagna: “Venendo meno lo sviluppo della chioma, è venuto meno lo sviluppo dell’apparato radicale”.

La stima della durata dei lavori è di 15-20 giorni, a seguito dei quali verrà effettuata la ripiantumazione.

Durante la ripiantumazione, si potrà comunque usufruire dei giardini, forse non nella parte interessata, ma comunque in tutte le altre aree”, conclude l’Assessore.