Torre Paponi deve la propria fondazione – come si può facilmente intuire dal nome – ai Papone, che vi si trasferirono nel tardo Medio Evo, fuggendo da Pietrabruna o da Civezza, qui le versioni storiche divergono. Il tempo, in questo borgo, sembra essersi fermato proprio al Medio Evo. Gli scorci che è infatti possibile osservare salendo a Torre Paponi sono tra i più suggestivi di tutto il Ponente.

Riviera Time vi porta alla scoperta delle bellezze di questo borgo, dalla Chiesa parrocchiale dei Santi Cosma e Damiano all’Oratorio dedicato alla Nunziata, al monumento a memoria della terribile strage nazista del 1944.