video
05:38

Sopralluogo questa mattina a Pian di Poma del sindaco di Sanremo Alberto Biancheri, che ha invitato anche ‘Gigi’ Catto, imprenditore di origine piemontese che da tanti anni gestisce il Camping Villaggio dei Fiori, confinante con la zona dove sorgerà il futuro Palasport.

Tutta la zona a sud dell’enorme terrapieno che già accoglie baseball e softball, campi da calcio e la pista di atletica, è destinata a diventare il Green Park di Sanremo, un’area di accoglienza e sosta regolamentata per i camper, che ora vi stazionano selvaggiamente, senza pagare nulla per una sosta bord-de-mer, ma senza ricevere quei servizi essenziali che un qualunque centro turistico, ancora più se famoso nel mondo come è Sanremo, deve dignitosamente proporre a chi decide di viaggiare su una casa-mobile.

A prendersi l’impegno mettendo sul tavolo alcuni milioni di euro in cambio della possibilità di gestire quell’area per almeno trent’anni è stata la società OIT, che fa capo alla famiglia Catto.

Secondo il piano dei lavori, già nella prossima estate i primi camper potranno stazionare nella nuova area, ma solo se prima verranno ultimati i lavori di protezione e ‘rifioritura’ della scogliera. Quando tutto sarà pronto, il Green Park potrà ospitare 90 camper in uno spazio complessivo di circa 8500mq fronte mare, con area servizi e giochi per bambini, oltre ad altri interventi, compresa la creazione di una panoramica passeggiata a picco sul mare.

I dettagli del progetto ce li ha spiegati nell’intervista Gigi Catto nel video-servizio a inizio articolo.