video
03:41

Proprio là, dove tanti anni fa veniva proposto, e poi abbandonato, il progetto della ‘Cittadella dello Sport’, oggi sono stati avviati i lavori per la realizzazione del Palazzetto dello Sport a Sanremo, in zona Pian di Poma.

Una nutrita rappresentanza del Consiglio Comunale a Palazzo Bellevue stamattina ha effettuato un sopralluogo sul cantiere nella periferia di ponente, con il sindaco in testa, affiancato dall’assessore ai Lavori Pubblici Massimo Donzella e da tanti suoi fedelissimi consiglieri.

Con Alberto Biancheri anche Gigi Catto, l’imprenditore privato che ha già avviato i primi lavori per la creazione del ‘Green Park’ in un’area assolutamente confinante sia con il futuro Palasport che con le altre strutture sportive già presenti a Pian di Poma.

“Oggi è una giornata importante che segna l’avvio del progetto del Palazzetto dello Sport, un vecchio sogno di Sanremo che sta prendendo forma”, ha detto Biancheri.

“Sono previsti 400 giorni di lavori prima della consegna dell’opera e nell’arco di due anni avremo il nuovo Palazzetto. Abbiamo fatto molto per lo sport ma mancava questa struttura che servirà anche a far crescere i nostri giovani che praticano discipline sportive”.

“Il progetto del Green Park – ha proseguito – è fondamentale per riqualificare un’intera area che è rimasta abbandonata da tempo e sarà molto utile per accogliere nel modo dovuto diverse decine di camper”.

Tra un paio d’anni avremo Palasport e Green Park a disposizione. Per completare l’opera serve il supporto della viabilità con la prosecuzione dell’Aurelia Bis.

“Mi fa piacere questa domanda – ha terminato Biancheri – ma mi prendo ancora qualche giorno per rispondere dato che ci sono novità importanti in arrivo”.

“Parliamo di un progetto importante del valore di 14 milioni di euro – dice l’assessore Massimo Donzella – per una struttura di 90×40 metri, con piscina e palestre dove si potranno praticare numerose discipline sportive, in un contesto già esistente con campi da calcio, baseball, atletica e al confine con la pista ciclabile”.

Assessore, ci fa il punto sulla strada franata a Bussana Mare?

“I lavori sono iniziati da una decina di giorni – risponde Donzella – andando a trovare le infiltrazioni di acqua che sono una delle cause principali del crollo della sede stradale. Una volta risolto il problema dell’acqua, inizieremo a costruire il muraglione di contenimento e poi il manto asfaltato per riaprire il transito entro un mese e mezzo circa”.