Riapertura discoteche Imperia con Davide Barreca

Si torna a ballare in riva al mare anche a Imperia. Da questo sabato riaprirà infatti il Koko Beach di via Angelo Silvio Novaro tra mascherine, distanziamenti e tutte le altre procedure da seguire. In anticipo, scelta regionale, rispetto alle stime del Governo che per il via libera a discoteche e sale da ballo aveva stabilito la data del 14 luglio.

Abbiamo fatto il punto con il gestore Davide Barreca, volto noto del mondo della notte ligure.

“Sono cambiate un bel po’ di cose se pensiamo che l’idea, qualche mese fa, era quella di non aprire – spiega Barreca. Da questo sabato ripartiremo anche noi con la discoteca, mantenendo tutte le varie distanze di sicurezza e le misure che ci chiederanno. Ci sarà l’obbligo della prenotazione sia per i tavoli che per l’ingresso normale dove verrà misurata la temperatura. All’interno del locale bisognerà tenere la mascherina e si potrà ballare a due metri di distanza nella pista, mentre nei suoi dintorni si starà a un metro. Logicamente non sarà facile – ammette. Ci saranno addetti alla sicurezza appositi per evitare assembramenti e piano piano ripartire”.

Oltre a quanto sopraddetto un’altra soluzione adottata per quest’anno sarà la maggior presenza di addetti alla sicurezza, tra i 5 e i 6 in più, e l’apertura extra di venerdì per ‘spalmare’ la clientela.

“Quest’anno sicuramente apriremo anche il venerdì, perché non potremmo accontentare tutta la nostra clientela nella serata del sabato – dice il titolare della Koko Beach Srl. Quindi dalla prossima settimana proporremo anche il venerdì e da quella successiva anche il giovedì con la nostra apericena tipica che quest’anno sarà servita al tavolo. In questo modo cerchiamo di soddisfare un po’ tutti”.

Conclusione dedicata alle speranze per questa stagione particolare: “È una stagione che parte un po’ in ritardo, ma sempre più in sicurezza per la gente. Noi fino a fine settembre saremo aperti e se il tempo ce lo dovesse permettere siamo pronti a proseguire anche fino a metà ottobre”.