video
04:11

La virulenta ondata pandemica che stiamo vivendo ormai da un mese diffonde i suoi effetti negativi, oltre che sul comparto sanità anche nel sociale.

Ne abbiamo chiesto conferma a Costanza Pireri, vicesindaco di Sanremo e per il secondo mandato consecutivo assessore proprio ai Servizi Sociali. Lei ha il polso della situazione di sofferenza economica in cui sono ripiombate tante famiglie, anche con figli a carico, che sinora si sono mantenute senza un contratto di lavoro a tempo indeterminato, magari uno stagionale, un part-time o puro precariato.

“Questa pandemia crea un aumento dell’impegno dei nostri servizi sociali – dice – e approfitto per ringraziare tutte quelle persone che aderiscono nei supermercati alla ‘spesa sospesa’ che è un aiuto enorme per il nostro Emporio solidale che la Caritas gestisce per conto del Comune”.

“Negli ultimi giorni le richieste alla Caritas sono aumentate – conferma l’assessore – e stesso dicasi per la mensa dei poveri dove ogni sera aumenta il numero delle persone che la frequentano”.

“La prassi chiede di rivolgersi alla Caritas in Salita San Pietro per ottenere il tesserino e poter così accedere all’Emporio solidale. Inoltre resta aperto sino al 31 gennaio il bando per il sostegno all’affitto al quale si accede entrando nel sito ufficiale del Comune alla pagina ‘Bando sostegni – contributi per l’affitto’ e seguire le indicazioni”.

“Non parlerei di ‘nuovi poveri’ – dice Costanza Pireri – ma ci sono famiglie che si sono mantenute con occupazioni spesso estemporanee e ora sono rimaste senza lavoro. Ma ci sono anche richieste di sostegno alla genitorialità susseguenti alle chiusure delle scuole e alla didattica a distanza. Pensate ai ragazzi diversamente abili che in molti casi sono regrediti e devono fare i conti con le riduzioni orarie dei sostegni a loro assegnati, e questo è un tema sul quale dobbiamo prestare la massima attenzione”.

“In questo panorama depresso forse sono i pensionati quelli che, anche con cifre piuttosto basse, stanno meglio di quei giovani genitori che si sono ritrovati senza lavoro dall’oggi al domani e noi in Comune abbiamo rivolto un occhio di riguardo a chi ha figli da zero a sei anni”.

“In vista degli annunciati rincari delle bollette energetiche – termina Pireri – mi auguro che si riescano a trovare i fondi per un sostegno al pagamento delle bollette come già fatto a novembre e dicembre”.

Articolo precedenteRivieracqua: il sindaco di Cervo Natalina Cha è il nuovo presidente del Comitato Tecnico
Articolo successivoUrbanistica, approvato in Commissione Territorio ed Ambiente il PTR. L’assessore regionale Scajola: “Strumento atteso da 25 anni, fondamentale per la pianificazione strategica della Liguria del futuro”