video

Ancora vittorie per la Canottieri Sanremo prima della pausa estiva. Ne abbiamo parlato con il coach Renato Alberti reduce, con i suoi ragazzi, dal Festival dei Giovani di Varese.

“Si tratta della più importante manifestazione nazionale di canottaggio per le categorie dagli 11 ai 14, maschili e femminili – spiega l’allenatore. Abbiamo conquistato la bellezza di quattordici medaglie di cui sette d’oro. Direi dunque che è andata benissimo. In particolare per i gemelli Strazzulla che hanno vinto ciascuno tre medaglie d’oro”.

Oltre alle medaglie la Canottieri ha portato a casa anche una barca: “Per quella abbiamo avuto un po’ di fortuna – ammette Alberti. È infatti stata un’estrazione a sorte, ciliegina sulla torta della manifestazione che ci ha visto tra le migliori venti società d’Italia”.

Ora per i giovani atleti un meritato periodo di vacanza che si concluderà all’inizio di agosto quando: “…riprenderemo per traguardare verso la manifestazione meeting nazionale per allievi e cadetti di settembre dove sicuramente faremo parte della rappresentativa ligure con tanti ragazzi”.

Tra i vincitori delle medaglie d’oro anche Diego Consoni che spiega: “Ho avuto fortuna. Eravamo otto in batteria ed è stato molto faticoso. La maggior parte erano atleti del mio livello, alcuni onestamente più scarsi”.

Da segnalare, infine, anche un’importante gara a Sanremo per la prima settima di ottobre: il tradizionale trofeo Aristide Vacchino, compianto presidente della Canottieri. Novità sarà la combinata canoa-canottaggio, idea dell’attuale presidente Sergio Tommasini.

Articolo precedenteCasinò di Sanremo: sold out per il concerto di domani di Marco Masini al Roof Garden
Articolo successivoCervo, torna per la 58esima edizione il Festival Internazionale di Musica da Camera: il 16 luglio il quintetto dei Berliner Philharmoniker