carabinieri

È accaduto la scorsa notte nei pressi di Piazza Bresca a Sanremo dove un pregiudicato marocchino, senza fissa dimora, in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di sostanze alcoliche, ha molestato i passanti brandendo in mano un coltello multiuso della lunghezza di 15 cm ed una bottiglia di vetro.

I carabinieri sono intervenuti tempestivamente su richiesta d’aiuto di un gruppo di giovani studentesse che stava raggiungendo i locali della movida sanremese quando improvvisamente sono state approcciate dall’uomo che, in preda ai fumi dell’alcol, ha rivolto loro il coltello, indirizzandolo prima al fianco e poi alla gola, proferendo frasi minacciose ed ingiuriose.

Attimi di paura ma fortunatamente una delle ragazze si è staccata dal gruppo ed ha allertato i Carabinieri, intervenuti in pochi minuti con una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile.

All’arrivo degli operanti l’uomo, che si era già disfatto dell’arma, si è scagliato contro i militari i quali, dopo averlo immobilizzato, ne hanno proceduto all’arresto. Il coltello è stato ritrovato poco distante, nascosto tra i cespugli di un’aiuola.

Dopo una notte in camera di sicurezza l’arrestato è stato giudicato con rito direttissimo nella mattinata odierna e sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria presso il Comando di Villa Giulia. Per le ragazze solo un brutto spavento: l’immediato intervento dei Carabinieri ha evitato il verificarsi di conseguenze ben più gravi.

Articolo precedenteTrasporti, nessun rientro per la sub concessione della RTL in RT: sindacati in protesta
Articolo successivoSanremo, conferenza “Elleboro, le piante sempreverdi che fioriscono da Natale a Pasqua” al Floriseum