Si è svolto quest’oggi presso la sala Samuel Beckett del Teatro dell’Albero di San Lorenzo al Mare un convegno dedicato al tema del rischio in ambito alluvionale.

    Il convegno rientra in una serie di eventi dedicati al ventennale dalla tragica alluvione del 1998, che dureranno fino al 30 settembre.

    Al convegno hanno preso parte tecnici francesi e italiani coinvolti in un importante progetto transfrontaliero, il progetto Risqu’eau, che vede come protagonisti italiani i comuni delle Valli del San Lorenzo e del Verbone insieme con il Comune di Imperia, capofila della fase di comunicazione del progetto, l’Università di Genova ed ARPAL, impegnate dal punto di vista tecnico nello studio e nell’applicazione di nuove tecnologie per migliorare tempi e modalità di allarme.

    Il sindaco di San Lorenzo, Paolo Tornatore, ha affermato: “Dopo l’alluvione siamo risorti, domenica infatti non sarà una giornata di commemorazione, ma una giornata di punto e confronto per capire dove siamo arrivati e dove intendiamo arrivare”.

    Il secondo appuntamento è per sabato 29 settembre, sempre nella sala Beckett, alle ore 21:00 con una serata divulgativa denominata “A Sciumaia. Leggende e storie di confine”.

    L’ultimo evento è previsto domenica 30 settembre, giorno della commemorazione in cui saranno presentati il video realizzato per l’evento e commentato dai protagonisti, il partenariato e le finalità del progetto transfrontaliero Risqu’eau, con attività divulgative organizzate dai nuclei di protezione civile Monte Faudo e SS Trinità.