Torna anche quest’anno, tra le tante difficoltà, il tradizionale appuntamento con il Video Festival Città di Imperia, giunto alla sua quattordicesima edizione.

Il Festival avrà inizio il 14 maggio e, nonostante la partenza ritardata di tre mesi, il livello si è mantenuto molto alto, con 2118 opere iscritte e 100 Paesi rappresentati.

Oggi Riviera Time ha ospitato nei suoi studi Fiorenzo Runco, direttore artistico della manifestazione. Ai nostri microfoni ha rivelato che cosa ci si deve aspettare dall’edizione 2019: “Il format è ormai quello consolidato. Cerchiamo di mantenere la manifestazione senza molti sconvolgimenti. Anche per quest’anno ci saranno gli eventi collaterali per i ragazzi, cosa a cui teniamo molto, per diffondere la cultura”.

Anche quest’anno sono previste mattinate dedicate alle scuole e pomeriggi-sere riservati alla proiezioni gratuite, il tutto nella sede dell’Auditorium della Camera di Commercio. Anche quest’anno ci saranno i ristoranti che proporranno i menù tratti dalle ricette originali dei film più famosi della storia del cinema, mentre tornerà il concorso legato alle vetrine a tema cinematografico e televisivo.

Nonostante le difficoltà finanziarie, la manifestazione parte con entusiasmo: “Il Video Festival si scontra da sempre con le criticità economiche della città. Quest’anno, grazie all’introduzione della tassa di soggiorno, il Comune di Imperia è riuscito a stanziare una piccola cifra per l’evento che, rispetto alla scorsa edizione, è un passo avanti. Rispetto invece agli anni precedenti, le difficoltà si sentono e ci sono. Quest’anno abbiamo trovato una persona che ci ha “promesso” l’intera cifra che ci dava il Comune gli anni addietro. È grazie soprattutto a lui che siamo riusciti ad organizzare la quattordicesima edizione, perché c’era il rischio di non riuscire a partire”.