Inaugurato questo pomeriggio a Riva Ligure il nuovo centro di aggregazione per la terza età, sito in Via Nino Bixio 12.

Il lavoro, costato complessivamente oltre 25mila euro, è stato effettuato dall’interior designer Paolo Tonelli su input del Sindaco ed ha previsto di rileggere l’ambiente, creando uno spazio aperto e luminoso, interattivo e modulare da dedicare alla terza età del Comune come centro ricreativo.

“Uno spazio polifunzionale per tutti coloro che hanno del tempo da passare nel pomeriggio in modo aggregativo con altre persone, un modo per socializzare e per far vedere che Riva Ligure è una comunità viva e prospera così come noi la desideriamo. Un occhio di riguardo verso le fasce più fragili”, commenta il sindaco Giorgio Giuffra.

Un contenitore che consentirà agli anziani di sentirsi protagonisti con il loro sapere ed i loro valori, per una piena integrazione sociale ed un’attività valorizzazione del loro tempo libero: “Dentro il centro vengono fatte principalmente attività riguardanti l’invecchiamento attivo e attività ricreative. Lo scopo è quello di evitare fenomeni di esclusione sociale e renderlo accessibile a tutti”, spiega Giordana Castore, Consigliere incaricato al Sostegno Sociale ed alla Sussidiarietà.

Per l’occasione è stato anche organizzato un incontro promosso dal Comando Provinciale Carabinieri di Imperia, per fornire consigli finalizzati al contrasto dell’odioso e vile fenomeno delle truffe ai danni delle cosiddette fasce deboli: “Abbiamo unito l’utile al dilettevole. Le truffe agli anziani sono sempre più frequenti e noi vogliamo combatterle e sopratutto tutelare le fasce più fragili spesso prese in giro da delinquenti”, conclude il primo cittadino.

Le interviste al sindaco Giorgio Giuffra e al Consigliere Giordana Castore