La Giunta Comunale ha deliberato nei giorni scorsi il nuovo progetto definitivo per la riqualificazione del fronte mare, grazie al contributo della Regione Liguria. Un progetto fortemente voluto dalla Giunta Biasi e sostenuto dalla Regione Liguria, che questa mattina è stato presentato alla stampa locale.

Il primo cittadino Armando Biasi ha presentato la progettualità: ”In primo luogo abbiamo concertato con tutti gli organi regionali e i vari settori di riferimento, un progetto che avesse una visione di prospettiva almeno a cinque anni, e che avesse queste caratteristiche:

  •  fosse una passeggiata a misura di famiglia, con una parte della pedonalizzata,
  • che avesse un belvedere, che potesse rappresentare un luogo di aggregazione e di immagine per la nostra città, dove si possano organizzare eventi turistici e culturali.
  • avesse un livello di qualità progettuale, che potesse richiamare la continuità con i recenti lavori svolti tra Camporosso e Ventimiglia, e che fosse in armonia con le progettualità di Bordighera.
  • che prevedesse lo spostamento dei Dehoor e degli ingombri presenti in passeggiata, per creare importanti punti di vista sul nostro splendido mare e sui tramonti mozzafiato.

Un ulteriore elemento, di importanza fondamentale è stato quello di avere un progetto approvato e pronto per ricevere tutti i finanziamenti disponibili nei vari capitoli di finanza pubblica europea.

Come si può notare abbiamo anche inserito nel progetto, tutte le singole opere collegate, come il canale scolmatore, per il quale da troppi anni la città di Vallecrosia attende i finanziamenti necessari.

La stessa strada di collegamento a ztl solo per residenti è stata sottoposta agli enti preposti, come le ferrovie dello stato.”

Il secondo lotto di questo mosaico, già finanziato con 125 mila euro grazie ai fondi EDU-MOB Alcotra, partirà già nei prossimi mesi.

Sarà poi necessario partecipare ai futuri bandi per completare l’opera un lotto alla volta. Queste le spese preventivate:

  • Prosecuzione interventi fino al torrente Verbone: 570 mila euro;
  • Belvedere sponda destra del torrente Verbone: 920 mila euro;
  • Tratto a ponente fino al confine con Camporosso: 760 mila euro.

Con questo progetto Vallecrosia vuole anche rilanciarsi come importante meta turistica.

“Vallecrosia – continua Biasi – essendo località turistica e balneare non può permettersi di non avere un waterfront degno del suo nome. Grazie ai finanziamenti Edu-Mob e hai prossimi finanziamenti, Vallecrosia e tutto il territorio circostante puntano a recuperare il turismo non solo Italiano ma anche del centro e nord Europa.”

Il progetto è stato fortemente sostenuto da Regione Liguria che già da tempo sta spronando le amministrazioni, e gli enti interessati, alla realizzazione di una rete ciclabile regionale che si inserisce nel più vasto progetto della pista ‘Tirrenica’, una ciclabile unica che, fronte mare, collegherà Ventimiglia al Lazio.

Presente questa mattina all’incontro con la stampa anche l’assessore Regionale all’Urbanistica, Marco Scajola: “Siamo molto soddisfatti del lavoro svolto in stretta collaborazione con gli Uffici Regionali, la progettazione dell’intero fronte mare di Vallecrosia è un esempio virtuoso che ripaga dell’impegno di moltissime persone, amministratori, tecnici e funzionari. Si tratta di un progetto importantissimo, che aggiunge un tassello fondamentale nel disegno complessivo che ci vede impegnati a realizzare un percorso protetto sull’intero ponente ligure, legando tra loro i tratti esistenti per offrire in una prospettiva di sviluppo turistico ed economico, che rappresenta certamente la più grande opportunità per il territorio, a vantaggio di cittadini e turisti.”

Il progetto verrà presentato al pubblico nella sala Polivalente di Vallecrosia il 29 gennaio alle 19.00.