E’ stato ospite nei nostri studi per l’intervista di quest’oggi l’Assessore al Demanio e Decoro Urbano di Sanremo Mauro Menozzi.

L’Assessore ha fatto il punto della situazione sulla recente scelta di uno dei tre progetti proposti per la riqualificazione del Porto Vecchio, ovvero quello presentato dalla “Porto di Sanremo Srl” dell’imprenditore Walter Lagorio con Paolo Vitelli del gruppo Azimut.

Non siamo ancora in fase di approvazione“, chiarisce Menozzi: “Siamo ancora in una fase preliminare. Sono previsti una serie di lavori pubblici che comprendono il comparto dalla pista ciclabile fino alla diga foranea del porto vecchio, compreso lo specchio acqueo della Canottieri dall’altra parte”.

Il progetto prevede anche una modifica e miglioramento dell’ordine interno delle concessioni e posti barca. La riqualificazione si estenderà anche nella zona dei baretti e l’intera area diverrà pedonale con la costruzione di un tunnel di passaggio sotterraneo per le automobili, nonché un parcheggio interrato con 100 posti auto.

Le attività di Canottieri, Yacht Club e pescatori sia professionali che sportivi rimarranno invariate e verranno mantenute all’interno del porto.

Tutto conduce a un rinnovamento importante per una zona altrettanto fondamentale per l’economia della città. Il termine dei lavori è previsto per il 2024: “Non sarà uno spazio fine a se stesso”, prosegue l’Assessore: “Diventerà parte della città con una permeabilità reciproca. Diventerà la porta del mare di Sanremo“. Menozzi infine conclude: “Il rischio di ricorsi ovviamente c’è sempre. Si faranno le valutazioni del caso”.