L'aglio di Vessalico protagonista al Casinò di Sanremo

Il critico gastronomico Roberto Mostini ha fatto visita allo stand del presidio Slow Food dell’aglio di Vessalico, istituito nel corso grande evento di presentazione della ditta di ristorazione Elior al Casinò di Sanremo.

Il produttore Roberto Marini della Cooperativa “A Resta” ha raccontato alcuni cenni storici legati a questa preziosa eccellenza gastronomica, sul suo recupero e rilancio grazie all’iniziativa di sei agricoltori, Marini incluso.

A ciò si aggiungono le diverse lavorazioni, tra cui la crema “Aiè” da abbinare a patate lesse e bollito, e l’aglio in agrodolce, ottimo per insalate, che ne mantiene inalterate le proprietà nutritive.

Nell’intervista di Mostini, Roberto Marini ha illustrato con maggiore dettaglio ciò che distingue questo particolare aglio rispetto ad altri diffusi in commercio.