Si avvicina l’ora “X”: dal Monviso a Venezia, 730 km di corsa senza mai fermarsi; una staffetta infinita alla scoperta della vallata più grande d’Italia, la valle del Po. Nessun premio, nessuna classifica. Solo la gioia di correre.

È questa l’impresa che nove amici, runner dilettanti del Ponente, si sono imposti.

‘La Diagonale’, così è stata chiamata la corsa, nasce dall’idea di Armando Cosentino: “Un giorno (forse avevo mangiato qualcosa di veramente pesante) ho notato che nel giro di una settimana questo gruppo aveva percorso in allenamento quasi 600Km e nella mia mente contorta è scattata l’idea: se ci mettiamo uno dietro l’altro, per esempio a staffetta,  potremmo farci un bel viaggio”.

Armando sarà accompagnato da: Alberto Pitzeri di Castellaro, Alessio Lucà di Riva Ligure, Davide Borrello di Arma di Taggia, Mirko Pratticò di Taggia, Antonio Materazzi di Sanremo, Antonio Di Bartolo di Taggia, Alessio Calzetta e Valentino Peiù Bianchi di Badalucco.

Giovedì 21 settembre partiranno con l’obiettivo di portare a termine questa incredibile sfida in soli quattro giorni.

Ognuno dei nove partecipanti correrà per tre volte 28 chilometri con un’andatura media di sei minuti a chilometro.

Al loro fianco, dal Monviso a Piazza San Marco, si unirà anche Marcello Luca, campione di ultraciclismo, primo italiano a vincere la Race Across the West negli Stati Uniti.

Per seguire l’impresa basterà connettersi alla pagina Facebook ‘La Diagonale’ che verrà aggiornata passo dopo passo.

Articolo precedenteViolenta mareggiata, Arma si lecca le ferite
Articolo successivoRiva Ligure, tutto pronto per i festeggiamenti di San Maurizio Martire