2 milioni di euro per la realizzazione di un nuovo plesso scolastico pubblico, questo il finanziamento ottenuto di recente dal Comune di Vallecrosia grazie al piano triennale 2018/2020 di edilizia scolastica di Regione Liguria.

Il finanziamento, ottenuto dopo tre mesi di lavoro dei funzionari comunali con i tecnici della Regione, verrà utilizzato per un nuovo plesso di scuole medie.

“Essendo noi comune di valle, e dovendo garantire l’attività scolastica della scuola media di secondo livello anche per i comuni di Soldano, Perinaldo e San Biagio della Cima, con estrema gioia possiamo dire che entro 15 mesi andremo ad appaltare questi lavori. Abbiamo inoltre individuato un percorso per la nuova strada, che non sarà più all’interno dell’edificio. Oltre a questo, il piccolo fabbricato di Polizia Municipale verrà demolito e la Polizia verrà accorpata al plesso principale”, spiega il sindaco di Vallecrosia, Armando Biasi.

Non è del tutto esclusa, invece, la possibile chiusura dell’Istituto Sant’Anna. L’amministrazione precisa che è in corso una valutazione anche alla luce delle ultime modifiche alle leggi nazionali sulla certificazione sismica e la dotazione del patentino sismico. “Stiamo lavorando seriamente al tentativo di trovare una soluzione. Domani intanto incontrerò una delegazione di Suore della Carità in arrivo da Roma, per discutere della situazione” conclude Biasi.