In mostra l'amore di Lech Wolski per Bordighera

“L’Italia è sempre stato il Paese dei miei sogni”, dichiara il pittore cracovo Lech Wolski, sedendo nell’Oratorio di San Bartolomeo, a Bordighera, dove sono esposti i dipinti che ha realizzato negli anni di residenza nel Ponente.

“La decisione di venire qui la prima volta”, prosegue il pittore polacco, “è scaturita dopo aver visitato una mostra del Bilinski“, celebre acquarellista nato a Leopoli ma cresciuto nel Bel Paese.

Sono innamorato di Bordighera” – continua – “e ho deciso di rimanere qui. C’è una luce diversa, un mare mosso, colori che non esistono nel resto del mondo, soprattutto in Polonia, dove tutto è grigio e triste.”

Si leggono emozione e serenità nelle parole del maestro Wolski, mentre tesse le lodi della sua amata Città delle Palme: le sue opere, che ritraggono principalmente scenari marittimi e portuali, hanno ricevuto il benestare di don Luca per essere esposte all’interno della chiesa. Un amore che seguirà, si spera, a lungo, e che possa continuare a ispirare diversi artisti provenienti da tutto il mondo.

La mostra è visitabile dalle 17 alle 23 fino a domenica 21 luglio.