Il Ponente ligure si sta godendo una pausa soleggiata in una primavera fino adesso caratterizzata da diversi momenti di instabilità. L’Arpal ne ha approfittato per analizzare le precipitazioni nei primi tre mesi del 2018. Quello che ne è emerso è un quadro con dati interessanti.

In tutte le città capoluogo della Liguria, infatti, sono caduti quantitativi significativi di pioggia. Nello specifico, a Imperia si sono registrati 280,2 millimetri contro i 189,3 della media climatologica cinquantennale 1961-2010.

Il dato è ancor più sorprendete se confrontato con il secco 2017. Nel corso dei 12 mesi dello scorso anno erano caduti a Imperia 392 millimetri di pioggia. Significa che nei primi tre mesi del 2018 è già sceso circa il 70% dell’acqua caduta in tutto l’anno precedente.

Le piogge si sono “spalmate” su diversi giorni, senza creare così particolari criticità. A Imperia, dal 1 gennaio, è piovuto per 27 giorni. Praticamente i cittadini imperiesi hanno dovuto aprire l’ombrello una volta ogni tre giorni.