Nell’ambito della rassegna OliOliva 2018 sabato 10 novembre, presso l’auditorium della Camera di Commercio di Imperia, Cia-Agricoltori Italiani organizza il convegno “Il territorio come destino” al quale è prevista la partecipazione, tra gli altri, del presidente nazionale Cia Dino Scanavino, del presidente della commissione Agricoltura del Senato Giampaolo Vallardi e dell’assessore regionale Stefano Mai.

«Sono tre i focus sui quali vogliamo porre l’attenzione con questo convegno: il futuro dell’entroterra, la tutela delle coltivazioni costantemente insidiate dagli ungulati e la valorizzazione delle nostre produzioni tipiche – sintetizza il presidente di Cia ImperiaStefano Roggerone. -. Per quanto riguarda il primo punto, oltre ai problemi di viabilità ed irrigazione che da sempre interessano l’entroterra, nell’intervento affidato al sindaco di Sassello Daniele Buschiazzocercheremo di verificare lo stato della copertura delle nostre vallate da parte della rete internet, anche in considerazione dell’obbligo di fatturazione elettronica destinato ad entrare in vigore dal 1 gennaio».

«Sugli ungulati – prosegue Roggerone – Cia sta portando avanti da mesi una campagna di sensibilizzazione nei confronti della Regione e delle amministrazioni locali, ed il convegno di sabato servirà a fare il punto della situazione con il dottor Giuseppe Cornacchia, del Dipartimento per lo sviluppo agroalimentare e del territorio. Io stesso introdurrò poi il terzo ed ultimo, grande tema all’ordine del giorno, che è quello della tutela delle nostre produzioni tipiche: dalle Dop e dalle Ipg fino al registro varietale costituito presso il Ministero dell’Agricoltura, analizzeremo i vari strumenti a disposizione, le problematiche e i limiti del sistema di certificazione. Con un richiamo, naturalmente, anche alla campagna che Cia sta portando avanti per l’istituzione della Dop dell’oliva Taggiasca in salamoia».

«Tanti e stimolanti gli argomenti che verranno trattati sabato ad Imperia – aggiunge il presidente regionale Aldo Alberto – in una giornata utile a tracciare una panoramica sullo stato dell’agricoltura in Liguria e a preparare la partecipazione di Cia all’assemblea nazionale del prossimo 29 novembre». In considerazione dell’importanza del convegno, arriveranno ad Imperia pullman di agricoltori Cia anche dalle province di Savona, Genova e La Spezia.