C’è un’Imperia mai vista, quella immaginata dai piani regolatori successivi alla creazione della città. Dopo il 1923 – anno di nascita della “nuova città della Riviera Ligure di Ponente” – si pose la questione di come rendere reale sul piano urbanistico l’unificazione tra Porto Maurizio e Oneglia.

Venne emanato un bando nazionale per la realizzazione del piano regolatore della nuova città di Imperia. A vincere fu il piano denominato “San Maurizio e San Giovanni”, realizzato dall’ingegner Nicola Gandolfo e dall’architetto Alfio Susini. Un piano che, negli anni successivi, ha trovato attuazione solo in parte.

C’è tuttavia un altro progetto presentato in occasione del bando. Un progetto che non vinse, ma che fu giudicato “pregevole” dalla Commissione giudicatrice e che è stato rispolverato dagli studi della professoressa Daniela Lauria. Era denominato MURO, dai nomi dei suoi firmatari, Francesco Muratorio e Felice Romoli. Riviera Time vi racconta come era stata immaginata Imperia in quel piano.